Decimo Evento 27-03-2013 (0)

Prosegue senza sosta l’attività divulgativa del progetto INOVENO; il progetto per migliorare i vini siciliani. Questa settimana i vini sperimentali realizzati, saranno messi al banco di prova dell’O.N.A.V (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vini).

L’O.N.A.V. sorta ad Asti nel 1951 per iniziativa della Camera di Commercio e per volontà dipersonalità eminenti del mondo vinicolo del tempo, rappresenta oggi un’ importante entità nel mondo del vino riconosciuta ed apprezzata in tutto il mondo.

Le ragioni che ne determinano la nascita vanno ricercate nell'esigenza, già allora assai sentita, di rendere disponibile un corpo di assaggiatori affidabili, perché specificatamente preparati ed esaminati, atti a svolgere la delicata ed impegnativa funzione. All'assaggiatore sono richiesti un complesso di doti naturali, di specifiche conoscenze tecniche ed un addestramento, ai quali si deve ricorrere quando si voglia ottenere un giudizio significativo e completo sulla qualità del vino.

Dalla data di fondazione ad oggi, gli scopi che l’ONAV si prefigge sono rimasti assolutamente invariati e cioè:

  • mantenere viva ed efficiente nei Soci la tradizionale funzione di assaggiare e di valutare i vini;

  • istituire per i Soci corsi specialistici, al fine di dare loro una preparazione generale che sia il più possibile unitaria e contribuire dunque ad una maggiore e migliore affidabilità in sede di valutazione;

  • promuovere iniziative volte a fare conoscere l'importanza e il piacere dell'arte dell'assaggio; 

  • gestire l'Albo Nazionale dei Soci, allo scopo di tutelare il titolo "Assaggiatore di Vino" e le sue prerogative.

L'ONAV consente ai propri soci un continuo aggiornamento professionale tramite un’intensa attività organizzata sia a livello nazionale, dalla sede centrale di Asti, sia dalle sezioni regionali e provinciali

Come è stato precedentemente accennato, l’ONAV organizza annualmente due tipologie di corsi specialistici per gli iscritti:

  • corso di I livello che consente di conseguire, previo esame, il diploma di Assaggiatore di vinoe di essere registrati nell'Albo Nazionale degli Assaggiatori di Vino; dopo 2 anni di esperienza degustativa documentata sull'apposito "libretto" consegnato a ciascun diplomato, si diventa "Assaggiatore esperto";

  • corso di II livello che abilita, mediante esame, al titolo di assaggiatore esperto.



Attualmente il presidente dell’ONAV, è il nostro conterraneo Prof. Giorgio Calabrese noto per i suoi studi scientifici e le apparizioni in numerose trasmissioni televisive nelle quali ha dato la propria testimonianza di affermato nutrizionista.



L’incontro è previsto giorno 27 Marzo 2013 alle ore 20.00, presso l’NH Hotel (Ex Jolly), Foro Italico, Palermo.

Informazioni aggiuntive